Skip to content

Reebok Nano 6 – La recensione

Oggi parliamo di CrossFit, squat e di Reebok Nano 6. Ma questo non è un blog dedicato al cibo, alla nutrizione e alla dieta paleolitica? Non solo! Un allenamento costante è parte integrante di uno stile di vita sano e l’accoppiata CrossFit+Paleo è ormai un must, soprattutto al di là dell’oceano.

Alla scoperta del CrossFit

Il CrossFit ha la fama di essere un allenamento intenso, pesante e a volte massacrante, a livello fisico e mentale. Allo stesso tempo è la disciplina che più di tutte ha preso piede negli ultimi 4-5 anni, a Milano sono nati almeno una dozzina di box. Dopo aver letto quest’articolo sul blog di Reebok  mi sono finalmente convinto a provare e mi sono iscritto al box CrossFit Cenisio: portare le borse della spesa non ha mai fatto male a nessuno in fin dei conti.

crossfit_cenisio_box
CrossFit Cenisio

I primi allenamenti hanno rispettato le aspettative: una mazzata. Ma la voglia di imparare, migliorare e misurarmi con me stesso sono direttamente proporzionali alla fatica. Una cosa che ho notato durante i primi allenamenti è che mi mancava stabilità. Facevo uno squat col bilancere vuoto e perdevo equilibrio. Facevo dondolare un kettlebell (chiamasi American Swing) e rischiavo di ammazzare qualcuno. Cosa fare? Proviamo a comprare delle “scarpe da CrossFit”.

Non ero convintissimo: le mie Adidas Adizero Boston 5 mi hanno sempre supportato ottimamente negli ultimi due anni in palestra, anche in sala pesi. E tra le altre cose negli ultimi mesi sto cercando di limitare gli acquisti inutili. Ma la maggior parte delle persone al box indossano scarpe da CrossFit, così mi sono deciso, sono andato sull’e-commerce di Reebok e ho ordinato un paio di Nano 6.

La prova del nove

Giovedì scorso primo allenamento con le scarpe nuove: arrivo al box e subito mi becco i complimenti del coach per le scarpe nuove, lo prendo come un buon auspicio. Il WOD del giorno prevede tra le altre cose dei back squat, uno dei movimenti fondamentali del CrossFit.

Prendo il bilancere, lo porto sopra la testa, lo appoggio sul trapezio e inizio con gli squat, su e giù. Le scarpe? Una bomba. Impiantato sul terreno non ho avuto il minimo segnale di squilibrio, favolose. Stamattina altro esercizio dove l’equilibrio è fondamentale, american swing, e altra conferma dell’importanza dele scarpe giuste. Reebok Nano 6 approvatissime.

Ero dubbioso per quanto riguarda la corsa (sì, nel CrossFit si corre anche), avevo paura che queste scarpe così massicce non fossero l’ideale. Anche qui prontamente smentito, non ho fatto una mezza maratona ma su distanze brevi le Nano 6 vanno benissimo.

Don’t compare yourself to others. Compare yourself to the person from yesterday.

 

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *